L’appello del presidente di Federlogistica-Conftrasporto

14 Marzo 2020

“Si continua a sottovalutare l’incidenza della portualità e della logistica in questa fase delicata”. L’allarme viene dal presidente di Federlogistica-Conftrasporto, la Federazione delle imprese della logistica aderente a Confcommercio Luigi Merlo. “Da più di dieci giorni abbiamo chiesto linee guida uniformi di settore per affrontare l’emergenza coronavirus su scala nazionale – dichiara Merlo – Le aziende e i lavoratori hanno il diritto di lavorare in condizioni corrette. Le autorità di controllo tra cui Dogana, Finanza , Sanità marittima, devo poter contare sul massimo supporto”.

“Ogni porto sta procedendo in modo autonomo – segnala Merlo – L’assenza di una regia unica sta incidendo pesantemente sull’intera catena della logistica, con un impatto che potrebbe ripercuotersi pesantemente sulla distribuzione. I traffici marittimi con l’Asia stanno riprendendo a ritmi significativi e rischiano contraccolpi dal punto di vista operativo. Sul piano della sicurezza, agli operatori dei porti mancano anche i dispositivi indispensabili per proseguire il lavoro, dai guanti alle mascherine. Ora dobbiamo prepararci alla crisi dei trasporti su scala Europea e il coordinamento sarà essenziale”, conclude il presidente di Federlogistica-Conftrasporto.