Non solo trasporti: la Cina è un esempio di innovazione. Fuochi parla all’Avvisatore Marittimo

18 dicembre 2017

Quali sono oggi i dati principali dell’interscambio dell’Italia con il Far East? «Nei primi dieci mesi del 2016 – spiega Riccardo Fuochi, vicepresidente di International Propeller clubs Italy – il dato complessivo dell’interscambio tra Italia e Cina, secondo i dati Eurostat, è stato pari a 38,3 miliardi di euro. Il deficit commerciale italiano si è ridotto del 9% rispetto al 2015, attestandosi a 16,2 miliardi di euro. Le nostre esportazioni per la prima volta hanno superato gli 11 miliardi di euro mentre le importazione hanno raggiunto un valore pari a 27,2 miliardi.

Scarica l’articolo qui: Avvisatore Marittimo