E i giovani del Propeller Club lanciano il “porto della Lombardia”

9 Febbraio 2011

PRIMA i senior, adesso i giovani. È nata da pochi giorni la sezione «giovani» del Propeller Club Porto di Milano, associazione culturale che promuove l’incontro e relazioni tra persone che gravitano nel settore dei trasporti marittimi, terrestri, aerei che oggi conta oltre cento soci in rappresentanza delle più importanti aziende di logistica e trasporti della Lombardia. I primi a iscriversi sono stati Federico Fuochi (Om Logistics) Alessandro Castigliego (Sotrade), Andrea Federici, (Fortune Logistics) ed Ettore Sbandi (Studio Legale Tributario Santacroce-Procida-Fruscione). Altri tre arriveranno nei prossimi giorni.
«Siamo entusiasti che tanti giovani stiano rispondendo al nostro Progetto — ha dichiarato Riccardo Fuochi, presidente del Propeller Club of Milan — “Il gruppo parte molto motivato e Milano è una città che fa tendenza. Siamo sicuri che la nostra iniziativa potrà essere di stimolo per tutti gli altri club e per tutto il cluster Mare-Terra-Aria».