Italia quarto fornitore di macchinari agricoli in Romania

11 Novembre 2021

La crescita del settore agricolo romeno fa bene all’export di macchinari italiani.

La Romania importa sempre più macchinari agricoli dal nostro Paese: nel 2020 l’Italia ha esportato macchinari agricoli per 91 milioni di euro (dati FederUnacoma), diventando il quarto fornitore principale.

Il boom delle esportazioni di macchine per l’agricoltura è la reazione ai numeri sempre più positivi registrati nella produzione locale che, nel 2021, ha raggiunto livelli record da quando la Romania è entrata a far parte dell’Unione Europea.

Quest’anno la produzione di grano è cresciuta di più del doppio rispetto a quanto raggiunto nel 2020, passando dalle 6,4 milioni di tonnellate dello scorso anno alle 11,3 milioni di tonnellate del 2021.

Un incremento che interessa tutto il settore agricolo romeno, la cui produzione totale si attestava su un valore di 19 miliardi di euro nel 2019, con un tasso di crescita pari al +13,7% (rispetto alla crescita media dei paesi UE pari al +6,2%).

Le imprese agricole in Romania puntano sull’innovazione, sulla conversione verso modelli di business sempre meno tradizionali, attirando investimenti sempre più su larga scala e con margini di crescita ad ora vastissimi.